Francesco Pasquinelli senior:

un collezionista a Milano
negli anna tra le due guerre


13 aprile - 25 maggio 2018
lunedì - venerdì 15.00/19.00

FONDAZIONE FRANCESCO PASQUINELLI
Corso Magenta 42 – Milano

Scopri di più

La Fondazione Pasquinelli


La Fondazione Pasquinelli nasce nel 2011 per onorare la memoria di Francesco Pasquinelli, imprenditore milanese con una forte passione per la cultura, una profonda conoscenza della musica e dell’arte, di cui fu attento collezionista. La Fondazione continua questo suo cammino, ampliandone l’aspetto sociale – al quale Francesco Pasquinelli fu particolarmente sensibile – e promovendo attività di formazione e di educazione rivolte soprattutto ai giovani e agli anziani. In campo musicale, la Fondazione ospita, negli spazi di Corso Magenta, il presidio lombardo del Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia, fortemente voluto dal Maestro Abbado: in quest’ambito nel 2013 è stata fondata la Pasquinelli Young Orchestra per bambini dagli 8 ai 12 anni. Anche le mostre d’arte del Novecento rispondono al desiderio, non solo divulgativo, di raggiungere un pubblico giovane nel quale stimolare interesse e curiosità anche attraverso iniziative formative. Completano le attività della Fondazione interventi in campo sociale volti soprattutto ai giovani, sia per una riflessione e educazione al rispetto delle regole e della legalità, sia per l’incoraggiamento e sostegno degli studenti più meritevoli.

La Mostra


Negli spazi della Fondazione intitolata a Francesco Pasquinelli – dove tra 2014 e 2017 si sono susseguite le mostre della serie L’arte in una stanza – era stata allestita nel corso degli anni trenta del Novecento, come una vera e propria galleria, la collezione di quadri e sculture di Francesco Pasquinelli senior, il nonno: un industriale tessile, mecenate e appassionato d’arte, che dopo la Grande guerra avviò un’attività collezionistica che lo portò a raccogliere un’ottantina di pezzi anche di gran qualità, dagli antichi ai moderni, da Mantegna e Tiziano a Previati e Medardo Rosso.

Saranno esposti dodici dipinti che si trovano ora in due collezioni che dalla sua originaria raccolta derivano, con poche successive integrazioni dovute a Francesco Pasquinelli junior.

Tra i quadri in mostra, spiccano composizioni di particolare importanza come l’Andata al Calvario del Morazzone – eseguita quando il pittore lavorava, all’inizio del Seicento, alla decorazione delle cappelle dei Sacri Monti di Varallo e Orta –, una settecentesca veduta veneziana del Canaletto e Alla ruota degli esposti, drammatica tranche de vie milanese sul tema della povertà urbana e dell’abbandono dei neonati, dipinta nel 1865 da Domenico Induno.

Conferenze

DALLA PARTE DEGLI UMILI: ALLA RUOTA DEGLI ESPOSTI DI DOMENICO INDUNO, 1865

Sergio Rebora - mercoledì 18 aprile 2018 - ore 18.30

FRANCESCO PASQUINELLI SENIOR E LA SUA COLLEZIONE

Antonello Negri - mercoledì 9 maggio 2018 - ore 18.30

Le opere


Fra Diamante – Madonna con il Bambino / 1460 circa /


Giovanni Bellini – Pietà / 1445-1450 /


Pier Francesco Mazzucchelli, detto il Morazzone – Andata al Calvario / 1602 /


Alessandro Magnasco – Fuga in Egitto / Prima metà del XVIII secolo /


Giovanni Antonio Canal, detto Il Canaletto – Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo e la Scuola di San marco / Prima metà del XVIII secolo /


Francesco Guardi – Capriccio / Seconda metà del XVIII secolo /


Francesco Guardi – Due vedute di Venezia / Seconda metà del XVIII secolo /


Domenico Induno – Alla ruota degli esposti / 1865 /


Francesco Paolo Michetti – Studio / Fine del XIX secolo /


Ettore Tito – Popolana / Inizio del XX secolo /


Alessandro Milesi – Il critico Munari / 1900 circa /