L’architetto
e i suoi amici

Opere della Collezione Peressutti


15 marzo - 17 maggio 2019
lunedì - venerdì 15.00/18.30

FONDAZIONE FRANCESCO PASQUINELLI
Corso Magenta 42 – Milano

Scopri di più

Mostra


Enrico Peressutti, che con il gruppo BBPR è stato tra i protagonisti dell’architettura italiana del XX secolo, ha incontrato e lavorato con una quantità di artisti di rilievo internazionale, con alcuni dei quali ha stretto profonda amicizia. A testimonianza di tali rapporti e comunanza di idee è rimasto un prezioso nucleo di disegni, dipinti e sculture che racconta l’apertura e l’interesse dell’architetto per forme espressive disparate ma unite da un condiviso progetto di rinnovamento estetico e di modernità.

Le opere raccolte nell’arco di una vita – di Fausto Melotti, Max Bill, Alexander Calder, Saul Steinberg, Costantino Nivola – costituiscono ora una collezione di speciale qualità e carattere: a caratterizzarla, al di là degli stili e dei linguaggi di ciascun artista, sono i sottili intrecci ed equilibri tra rigore progettuale e libertà d’invenzione, in assoluta sintonia con il fare architettonico di Peressutti.

Guarda il video dell'inaugurazione

Opere


Max Bill – Composizione / 1946 /


Max Bill – Composizione / 1946-1947 /


Max Bill – Composizione / 1946-1947 /


Alexander Calder – Composizione / 1949 /


Alexander Calder – Mobile / 1953 /


Alexander Calder – Ritratto di Enrico Peressutti / 1956 /


Fausto Melotti – Coerenza Uomo / 1936 /


Fausto Melotti – Canone variato / 1967 /


Costantino Nivola – Disegni del Taccuino newyorkese / 1949 /


Costantino Nivola – Figura / II metà degli anni Cinquanta /


Costantino Nivola – Maschera / II metà degli anni Cinquanta /


Saul Steinberg – Donna caramella / 1949 /


Saul Steinberg – Galleria di Milano / 1951 /


Saul Steinberg – Fumatore su sedia a dondolo / 1961 /


Saul Steinberg – Disco / 1966 /


Gigi Valsecchi – Chet Baker / 2008 /

MILANO NEW YORK
Ciclo di conferenze


Dopo gli anni della giovinezza in Romania, la vita di Enrico Peressutti, pur avendo come centro di gravità Milano, si è caratterizzata per i viaggi e i soggiorni americani: negli Stati Uniti ha insegnato, in diverse università, e a New York ha realizzato il “negozio più bello delle 5a strada”, lo showroom Olivetti. Lungo l’asse Milano-New York, avanti e indietro, hanno anche operato tanti amici artisti: il rumeno Saul Steinberg stava a Milano prima di emigrare a New York, dove Costantino Nivola era già sbarcato alla fine degli anni Trenta, mentre Alexander Calder ci passava e risiedeva spesso.

Il rapporto tra le due città, nella più ampia prospettiva delle fascinazioni americane del secondo dopoguerra, è il tema di questo ciclo di conferenze. Negri ne svilupperà alcuni aspetti artistici, concentrandosi sul disegnatore Steinberg e gli scultori Nivola e Calder; Kerbaker racconterà della riscoperta letteraria degli Stati Uniti, a cominciare dall’antologia Americana di Elio Vittorini e dalle traduzioni di Fernanda Pivano; Tortorella cercherà di ricostruire la colonna sonora di un periodo in cui, come in un concerto strano e straniante, fra Europa e America riecheggiano musica sperimentale e musica da cinema, serialismo e jazz caldo e freddo, il minimalismo e la nascente musica pop.

1 / AUREL, SAUL & CO.

Antonello Negri
mercoledì 27 marzo 2019, ore 18.30

2 / DA AMERICANA ALL’AMERIKANO

Andrea Kerbaker
mercoledì 3 aprile 2019, ore 18.30

3 / NEL LABIRINTO DELL’ARMONIA: SUGGESTIONI MUSICALI FRA ARTI E CONTINENTI

Davide Tortorella
mercoledì 15 maggio 2019, ore 18.30

Giocare con l’arte

La sezione didattica


Anche in occasione della mostra L’architetto e i suoi amici la sezione didattica offre ai bambini dai 6 ai 10 anni la possibilità di avvicinarsi all’arte del Novecento divertendosi.

Scuole primarie

LA COLLEZIONE DI ENRICO

Dal lunedì al venerdì 9.30 - 11.00

Visita guidata di un’ora e mezza per conoscere una collezione “speciale”.

Per bambini e famiglie

CIRCHI, TEATRINI E LABIRINTI

Sabato 30 marzo e 6 aprile dalle 16.00 alle 17.30

Un pomeriggio fra gli universi fantastici di Calder e Melotti.


UN ARCHITETTO… DI SOGNI!

Sabato 11 maggio dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 17.30

Laboratorio in collaborazione con il Corso di specializzazione per Scenografo di Teatro dell’Accademia Teatro alla Scala.

Accademia Teatro alla Scala

Entrata libera su prenotazione obbligatoria: didattica@fondazionepasquinelli.org oppure 348 1946932

La Fondazione Pasquinelli


La Fondazione Pasquinelli nasce nel 2011 per onorare la memoria di Francesco Pasquinelli, imprenditore milanese con una forte passione per la cultura, una profonda conoscenza della musica e dell’arte, di cui fu attento collezionista. La Fondazione continua questo suo cammino, ampliandone l’aspetto sociale – al quale Francesco Pasquinelli fu particolarmente sensibile – e promuovendo attività di formazione e di educazione rivolte soprattutto ai giovani e agli anziani. In campo musicale, la Fondazione ospita, negli spazi di Corso Magenta, il presidio lombardo del Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia, fortemente voluto dal Maestro Abbado: in quest’ambito nel 2013 è stata fondata la Pasquinelli Young Orchestra per bambini dagli 8 ai 12 anni.

Anche il ciclo di mostre L’arte in una stanza risponde al desiderio, non solo divulgativo, di raggiungere un pubblico giovane nel quale stimolare interesse e curiosità attraverso iniziative formative. Completano le attività della Fondazione interventi in campo sociale volti soprattutto ai giovani, sia per una riflessione ed educazione al rispetto delle regole e della legalità, sia per l’incoraggiamento e sostegno degli studenti più meritevoli.